Dove vai, Giorgia?

dicembre 10, 2007

quovadis.png

La mia coetanea Giorgia l’ho conosciuta su Facebook. E’ un’investigatrice privata.

Lucio ama l’hi-tech ed i colori vivaci. Seguo le sue giornate su Twitter.

Luca è un commissario di polizia. L’ho incontrato su MySpace.

Johnny è un tipo tosto. Nel locale di Johnny si fa musica, quella vera, il grande rock, il blues che sgorga dall’anima. Ho ascoltato la sua playlist su last.fm. Ma è musica classica!

Giorgia, Lucio, Luca e Johnny vivono in un’altra realtà. Sono figli di una sceneggiatura. Sono i protagonisti della miniserie Quo Vadis, Baby? prodotta da Sky e Colorado film, tratta dal film di Gabriele Salvatores e diretta da Guido Chiesa.

La comunicazione tra i due mondi avviene tramite la Rete, medium più che mai. Personaggi in cerca di contatti, desiderosi di farsi conoscere, di narrare la loro vita distante un ciak dalla nostra. Una sperimentazione sulle nuove strutture ipernarrative transmediali citate da Henri Jenkins.

Interessante e all’avanguardia il progetto che ruota attorno alla miniserie. Il blog, oltre a contenere post con foto, video e cronache dal set, è un mini-portale spalancato sull’universo web 2.0: dai servizi di social bookmarking ai siti di social networking, da Flickr a Tumblr, da YouTube ad aNobii le possibilità di interagire e di esplorare il mondo di Quo Vadis, Baby? sono molteplici. E, naturalmente, i contenuti sono sotto licenza Creative Commons…

Ringrazio Roldano per la segnalazione.

Annunci